commenti, Letterari

Degli strumenti per la bellezza.

Il “Manuale della bellezza naturale” di Virginia Castleton. https://www.libraccio.it/libro/9788809201026/virginia-castleton/manuale-della-bellezza-naturale.html Ammiro questa signora americana appassionata di tutto ciò che è naturale e che ha costruito un vero breviario della bellezza sperimentando su se stessa la efficacia cosmetica di molti elementi di uso comune. Nulla a che vedere con un qualsiasi prodotto in commercio che dica di contenere di essi il principio attivo. Qui si parla dell’uso di quelli così come sono: si tratti di olio, o di latte, o di una verdura, o di semi, o di spezie, o di the. Mi è impossibile elencarli tutti: pochi evidentemente sono quelli che non potrebbero essere sperimentati ad uso cosmetico. Il frutto delle ricerche di Virginia sono contenuti nel libro che ho citato, – assolutamente straordinario, e credo di analoghi non ne esistano – che l’editore Giunti ha pubblicato negli anni 90. Il “Manuale” è ancora disponibile, non solo su Amazon. il frutto della certosina e appassionata ricerca di Virginia Castleton è straordinario.. Ancora adesso a distanza di tempo dalla sua prima consultazione mi capita di sfogliare la copia del libro (l’originale non mi fu più restituito da una amica estetista di professione e fui contenta di avere investito in una fotocopiatura). Se ho sperimentato qualche ricetta? Sì, certo: notevole l’abbronzante creato con semi di sesano frullati con acqua a formare una pasta. Mai avuta, come quell’anno, una abbronzatura più intensa. Le mandorle polverizzate e usate come detergente della pelle sono un delicato esfoliante delle imporità di quella. La procedura di dare nuove nuances ai capelli è più laboriosa ma il risultato è soddisfacente. Ricordo poi che la mia cara mamma teneva particolarmente d’acconto una ricetta semplicissima della pulizia della pelle sostitutiva del latte detergente in commercio. Cara mamma Jole..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *