Biografici e autobiografici, micro fantasy

Assembramenti.

Scorrono nella mente pensieri, immagini suscitati dal gran lavorio della mente che, così come nel sogno, non cessa di scegliere, assemblare, proporre. La categoria ammonimenti ha notevolmente la meglio in genere:  assieme ad antichi motti che possono servire per la giornata, tipo ogni cosa al suo posto ogni posto ha la sua cosa, (copyright Maria la grande) ci sono quelli più esistenziali importanti fai ogni cosa aumenti la tua autostima, (copyright Il Don) Oppure Occupatene ma non preoccupartene (suor Giovanna)) .  Notevole impatto e frequenza ha: A furia di dire domani si finisce per perdere tutta la vita. Quest’ultimo motto troneggiava in un cartellone appeso nel corridoio della scuola, e fa parte della categoria di quelli che ti strizzano lo stomaco. Ma poi ci sono gli ammonimenti delicati e non troppo invasivi delle mamme e delle congIunte sagge Quello di mamma Jolanda è una costante giornaliera Appena rientro a casa mi cambio. Chi di noi  non si è messo a lavorare al computer o a lavare i piatti o a cucinare senza essersi tolta di dosso le scarpe e gli abiti che aveva fuori , (che poi in tempo di Covit certe precauzioni tipo il cambio delle scarpe sono importanti, vero?). Appartiene a mamma  Ada l’insegnamento indiretto comunicato attraverso il ricordo della sua propria esperienza: la mia mamma mi insegnò ad avere sempre qualcosa da fare durante la giornata, a non avere mai momenti di ozio Fui affascinata quando mamma  Ada mi confidò questa cosa, in seguito ebbi modo di rifletterci su e anche di trovare un difetto insidioso in quell’insegnamento apparentemente molto utile, tuttavia ha una sua indubbia validità nel complesso. La giornata comincia, smettila di scrivere chiudi il pc, che hai un appuntamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *