Letterari, micro fantasy

Quale limite.

C’è una espressione ricorrente nei vecchi, specie se la loro vecchiezza è notevole: ogni giorno è regalato. Se è comprensibile questa riflessione, io credo non debba appartenere solo alla quarta età della vita. Non credo si possa negare che valga per tutti la constatazione che ogni giorno è regalato dal momento che ci sfugge quale sarà la durata del nostro percorso.  Che poi  la vita sia un regalo credo non si possa negare. Si potrà discutere nel corso del tempo se gradiamo e quanto questo dono ricevuto, ma solo in momenti di crudezza inesprimibile forse potremmo usare o avere usato espressioni quali meglio la morte o non vorrei essere nato. E, a margine di questo: mi ha sempre fatto sorridere la constatazione scandalizzata che siamo troppi a questo mondo e si vorrebbe intendere con ciò che bisogna porre un freno, forse non essendoci ancora posti noi la domanda: e io allora che ci faccio qui col mio impatto ecologico sul pianeta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *