Letterari, Prose poetiche

Dedicato a un mentore. (1981)

Quel giorno che ti ho visto sprizzare l’anima dagli occhi,/è stato quello in cui ti ho visto trasfigurato e terso/ come – dicono – sarà il corpo nel giorno del Giudizio/ quando le nostre Potenzialità non verranno disperse/ e appariremo così come realmente siamo/ E mi è parso quel giorno di rivederti giovane/ col viso che avevi da giovane/ Immagine di te senz’altro a te sconosciuta/ non a me/ non almeno in quell’attimo magico in cui/ ti ho rivisto com’eri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *