Biografici e autobiografici, divagazioni

Strategie.

Ci sono dei piccoli accorgimenti della quotidianità che alla distanza ricorderemo per essersi rivelati utili e che dovremo tenere a mente. Per esempio: ora, nella imminenza di un temporale mi sono ricordata della opportunitùà di tenere a portata una pila nel caso, nel buio che si approssima, venisse a mancare la corrente elettrica e magari mi cogliesse in giro per la casa in situazioni delicate e a rischio di inciampare. Il mio totem preferito riguardo alla emergenza buio rimane la candela che tengo in luogo accessibile; e al proposito ho verificato che accanto alla candela ci siano i fiammiferi o un accendino, non come quella volta che mancavano. Tutti noi dovremmo essere dotati di accendini (oltre che di pile a led) da quando i nostri amici extracomunitari ce li vendono per la strada. Al momento buono tuttavia non è detto che li troviamo. Per la candela riconosco che è un po’ una mia mania ma d’altra parte avendone un congruo numero non vedo perchè non dovrei aver desiderio di verificare l’utilità di questo oggetto ogni tanto. Nel caso di dover accendere il fornello del gas di solito attivato dalla corrente elettrica, vorrei far notare che i fiammiferi sono più utili degli accendini alla bisogna perchè con questi ultimi nel tentativo di accendere ci si bruciacchia la punta delle dita. Non mi vengono in mente altre strategie di sopravvivenza altrettanto utili che queste al momento,  ma sento di dover fare un doversoso accenno agli elastici, la cui dotazione in casa mi sembra indispensabile. Questi sono la mia dannazione: tendono a scomparire per quanto mi dica che questa volta li terrò d’acconto e gli raccoglierò sempre da terra se caduti, un giorno ci si accorge che il pacchetto degli elastici abbastanza nuovo è vuoto .Stavo compiendo un madornale errore, dimenticando di citare tra gli oggetti strategici e salvavita il telefono cellulare. Ma come è mai possibile! Di recente sono rimasta chiusa in ascensore e vi assicuro che una volta mi è bastato; tuttavia il telefono cellulare lo avevo e la cosa si è risolta. Vado a verificare per l’accendino e i fiammiferi; della pila ho verificato: una è nel cassettino semi aperto dello scrivania dello studio di T. Vado, la buriana sta arrivando.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *