Iperluoghi, Letterari

Il mago dei sogni.

Le architetture e i paesaggi del sogno 17 aprile 2010-04-17 La creazione dei paesaggi dove sono ambientate le nostre emozioni – nel sogno – è un’opera creativa sopraffina della nostra mente. (Sarà mai che Nolan ha preso spunto da me? 😉 per Inception?)

Il mago dei sogni è impegnato ogni volta a pescare tra i milioni di immagini e di ricordi contenuti nella mente di un sognatore per costruire con i più adatti la storia della notte o anche del giorno.  Il mago dei sogni è sempre indaffarato – ogni volta che chiudiamo gli occhi per cercare riposo ed evasione dalle cure della veglia – a cercare per noi elementi di distrazione e conforto.  Fa del suo meglio per non deludere la nostra attesa; sono convinta che vorrebbe allestire per noi uno spettacolo mentale ogni volta perfetto allo scopo di quella ricerca di evasione; tuttavia non può esimersi il mago dal trascurare i fantasmi psichici più inquietanti che incontra, e che gli chiedono di salire sul palcoscenico almeno una volta. Gli dicono che sono convinti di essere attori eccellenti e che sapranno costruire un intreccio appassionante, anche non rinunciando a momenti di pathos e di drammaticità.
Quando il mago riesce a confezionare uno spettaccolino soddisfacente, e utile allo scopo di resettare la mente del dormiente, quando tra i milioni di elementi visivi e di parole dette e ascoltate e di eventi subiti e proposti, e di sentimenti diversi che si sono accesi nella vita del soggetto dal momento della sua nascita a quella notte, egli trova ciò che gli serve allora può assemblare visioni, colori sensazioni che nel palcoscenico della mente intratterranno il dormiente .
°°°

Molteplici emozioni attendono il dormiente sul far della notte: egli ritroverà – grazie alla perizia del mago del sogno – parti di sé nascoste e disconosciute. Un giorno avrà desiderio di sondare il mondo fantastico e simbolico dello spettacolo meraviglioso della sua mente dormiente e allora troverà forse qualcuno che lo guiderà a smascherare quegli enigmi, a leggere le battute misteriose della recita dei fantasmi della psiche. In definitiva forse un giorno troverà un altro mago dei sogni che confezionerà un ritratto del suo io e lo preparerà a leggere altri sogni e a favorire altre veglie.

Germana pisa
10 aprile 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *