Biografici e autobiografici, divagazioni, Documenti

Mente notturna.

Ci sono mattine in cui, appena sveglio – ti appare veritiera la massima: “la notte porta consiglio” perché senti che – in qualche modo – dalla notte passata hai avuto dei suggerimenti. Li riconosci o da uno stato d’animo che continua a pervaderti per un tempo sufficientemente lungo – quasi come una veste emotiva di cui il sogno ti ha ricoperto ; o da una determinazione che senti di avere, una specie di programma per la giornata che senti in te e convincente perseguire. Quando una setimana fa Graziella mi ha mandato, a tarda sera, il suo “Mente notturna” ha suscitato in me le considerazioni che ho appena scritto. Non avrei potuto scegliere per esse un titolo diverso da quello, già tutto pregno per efficacia ad esprimere il lavorio che la nostra mente si accinge a fare appena chiudiamo gli occhi; ma anche per la forza dell’immagine, evocativa di una certa atmosfera di sogno.  Evviva “Mente notturna”!

Grazie alla pittrice Graziella Zanarotti per le sue opere: “Mente notturna” e “Litorale notte”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *